logo
Andreoli è una delle più qualificate aziende italiane specializzate nella lavorazione di Solid Surfaces, e dal 1990 fa parte del Corian® Quality Network il prestigioso circuito di aziende certificate da DuPont™ .
E' il luogo dove le idee prendono forma: un'azienda che ha saputo coniugare maestria artigiana e innovazione dei materiali, unendo la cura del dettaglio con la forza della produzione industriale.

Solid Surface: caratteristiche e materiali

Andreoli Corian® & Solid Surfaces / Andreoli Design Tips  / Solid Surface: caratteristiche e materiali
Solid Surfaces: caratteristiche dei materiali

Solid Surface: caratteristiche e materiali

Dall’arredo di qualità al design, fino al contract, l’utilizzo dei solid surface materials oggi è sempre più diffuso: si tratta di materiali molto particolari e pregiati, composti da miscele di minerali e resine acriliche o poliestere.

Questi materiali permettono di realizzare superfici solide molto resistenti: sono proposti sul mercato da diverse aziende, sotto nomi commerciali differenti quali DuPont™ Corian®, BETACRYL®, HI-MACS®, KRION®, STARON®, Hanex, Pral …

Vediamo meglio cosa sono e perchè oggi sono sempre più diffusi.

 

Cos’è il Solid Surface?

Il solid surface è un materiale composito avanzato, formato da tri-idrato di alluminio e resina acrilica, con aggiunta di pigmenti colorati: una volta completata la loro combinazione (polimerizzazione) nel processo produttivo, gli ingredienti si trasformano in un materiale chimicamente stabile con un impatto minimo sulla qualità dell’aria negli ambienti interni.

Si tratta di materiali con alte prestazioni funzionali ed estetiche, utilizzati per realizzare superfici piane oppure curve di forte impatto visivo: grazie ad un particolare processo produttivo, questi materiali possono essere termoformati e assemblati unendo più elementi con giunte impercettibili, creando così applicazioni di ogni dimensione che rimangono inalterate nel tempo.

 

Caratteristiche dei materiali Solid Surfaces

All’origine il solid surface material, non lavorato, si presenta sotto forma di lastre piane di vari spessori. E’ grazie alla fase di lavorazione che può assumere qualsiasi forma: la lastra viene infatti termoformata e adattatata al progetto da realizzare. I campi d’impiego dei materiali solid surfaces sono veramente tanti e per alcune applicazioni (come i piani cucina, i piani bagno e le vasche da bagno) esistono anche prodotti ‘prestampati’ e pronti per essere rifiniti in fase di lavorazione.

Anche la gamma dei colori è veramente molto vasta: la colorazione avviene direttamente in fase di lavorazione, utilizzando delle polveri che possono essere miscelate per ottenere effetti di ogni tipo.

Il processo di lavorazione del materiale è in gran parte artigianale: anche le aziende di lavorazione più grosse (come Andreoli) che hanno meccanizzato l’impianto produttivo, impiegano personale qualificato per seguire le lavorazioni, effettuare le rifiniture e altre attività manuali. Ogni pezzo prodotto è quindi unico, ed è proprio la lavorazione del materiale a determinare la qualità del prodotto finito.

Quali sono i vantaggi del Solid Surface?

I Solid Surfaces sono materiali atossici che non emettono composti volatili. Oltre ad avere una grande durata nel tempo, questi materiali possono essere anche riparati facilmente e quindi recuperati, riducendo al minimo la necessità di sostituzione.

Un’altra caratteristica fondamentale è che sono materiali non porosi e per questo garantiscono la massima igiene. Inoltre, grazie alla duttilità del materiale in fase di lavorazione e alla possibilità di giuntare (con colle speciali) diverse componenti, con i solid surface possono essere creati piani di lavoro di ogni forma senza giunture visibili. Per questi motivi, sono ampiamente impiegati anche nel campo ospedaliero.

Possiamo riassumere i vantaggi dei solid surfaces materials così:

  • RESISTENZA: sono materiali molto resistenti all’usura, che combinano eccellenti proprietà di resistenza termica e chimica
  • FORME ILLIMITATE: grazie alle proprietà chimiche, questi materiali possono essere termo-formati e giuntati tramite un incollaggio impercettibile, per creare oggetti dalla struttura complessa e di lunghezze illimitate, assumendo forme continue
  • IGIENICO: i materiali garantiscono la massima igiene, anche per le giunture impercettibili delle lastre
  • FACILE DA PULIRE: il materiale non è poroso, non assorbe acqua e quindi qualsiasi macchia si elimina facilmente
  • IGNIFUGO: la struttura molecolare del materiale è composta da un reticolo molto stretto, che non permette la formazione di ossigeno all’interno del materiale, rendendolo ignifugo
  • RETRO-ILLUMINABILE: è possibile creare effetti di luce straordinari, retro-illuminando il materiale e usandolo in combinazione con sistemi di illuminazione naturale o artificiale.

 

Quali sono i materiali Solid Surface più diffusi?

Il primo materiale solid surface ad essere realizzato è stato il Corian® di DuPont™:  la storica azienda produttrice (fondata nel 1802) inventa il materiale Corian® nel 1967 . Il prodotto, applicato principalmente nei piani cucina e nei piani bagno, è il primo materiale a offrire quindi la consistenza dei piani in pietra ma senza i tipici difetti di questi materiali, con in più il vantaggio di poter essere lavorato in qualsiasi forma e dimensione.

Doccia di Design in Corian

Doccia di Design in Corian®

 

Negli anni il mercato si evolve e nascono nuove aziende produttrici di solid surface, che sviluppano materiali dalle caratteristiche analoghe ma con valori aggiunti diversi. È il caso di BETACRYL® di Bts, materiale brevettato nel 2010 che offre al mercato spessori di lastra differenti e prodotti semilavorati. Questa scelta permette ai laboratori di ridurre i tempi di lavorazione (scegliendo le lastre più adattate e dimensionate su ogni progetto) e di usare anche lavabi e lavelli, piatti doccia e vasche da bagno prestampati.

Libreria di Design in BETACRYL®

 

Un altro materiale solid surface ad alta prestazione è KRION® di Porcelanosa  una superfice solida sviluppata da Systempool. È un materiale piacevole al tatto e simile alla pietra naturale, composto per due terzi da minerali naturali e da una piccola percentuale di resine ad alta resistenza. Tale composizione conferisce a KRION® tutte le particolarità più esclusive dei materiali solid surface: assenza di pori, proprietà antibatteriche, durezza, resistenza, durevolezza, manutenzione e riparazione ridotte, facilità di pulizia.

Tavolino di design in KRION® by Tazzari Design

 

Questi sono sono alcuni materiali, perché ne esistono molti altri: consulta la pagina del nostro sito dedicata alle Solid Surfaces per saperne di più.

 

Come s’impiega il Solid Surface ?

Per le loro caratteristiche strutturali, i materiali solid surface hanno campi di applicazioni infiniti: possono essere impiegati per creare design funzionali e innovativi, nel living, in progetti creativi e in generale per tutte quelle applicazioni che devono durare nel tempo. Il loro utilizzo è trasversale per settore e funzionalità, grazie proprio alle sue proprietà fisiche del materiale e alle possibilità di lavorazione.

Tra le applicazioni più diffuse:

  • LIVING: dai complementi di arredo ai piani cucina e all’arredo bagno di design. La straordinaria resistenza chimica di questi materiali (a qualunque tipo di macchia, ad acidi e solventi, etc.) li rendono perfetti in bagno e in cucina, ma anche per un arredamento di design ad alto impatto estetico.
  • DESIGN: libero sfogo all’immaginazione senza limiti strutturali. Il processo di lavorazione permette ai creativi di realizzare qualsiasi progetto di design.
  • EDILIZIA: le aziende edili possono integrare le solid surface in differenti progetti. Ad esempio, i piani bagno integrati nei progetti residenziali, i rivestimenti interni, etc…
  • ESTERNO E INTERNO DI EDIFICI: le solid surface permettono di realizzare pareti esterne di grandi formati resistenti alle intemperie, e rivestimenti interni funzionali e di design.
  • OSPEDALI: le caratteristiche igieniche del materiale lo rendono idoneo all’utilizzo nell’arredamento sanitario e ospedaliero.
  • RISTORAZIONE, NEGOZI E CENTRI COMMERCIALI: l’estetica dello spazio commerciale è un elemento fondamentale, che deve unire funzionalità e design. Le solid surface sono perfette per questo fine.
  • NAUTICA: per creare prestigiosi e funzionali arredi navali, unendo il design alle proprietà di robustezza, resistenza alle muffe e batteri.
  • AEROPORTI: ad esempio, per realizzare i banchi check in.

 

Come pulire i materiali Solid Surface?

Le solid surfaces sono materiali molto durevoli e resistenti: prendendosene cura, dureranno ancora più a lungo. In generale, per la manutenzione di queste superfici, è buona abitudine rimuovere subito le macchie di sporco: prima di procedere alla pulizia del piano di lavoro, si consiglia di togliere il grosso con della carta assorbente. Quindi, pulire la superficie con movimenti circolari, utilizzando dei panni morbidi. Evitare le spugnette abrasive.

Come detergente, si consiglia di utilizzare un detergente cremoso tipo Cif o anche uno sgrassatore. In generale, tutti gli sgrassatori universali sono adatti per la pulizia quotidiana delle superfici purché non contengano brillantanti, cere o altri componenti troppo aggressivi.


In questo opuscolo trovi tutte le informazioni per prenderti cura delle solid surfaces

 

Quale solid surface conviene scegliere per il mio progetto?

 

I materiali solid surface sono una soluzione straordinaria per progetti di arredo, architettura e design. Quale scegliere? Contattaci: valutiamo insieme il tuo progetto e possiamo trovare la soluzione migliore.

Hai dubbi, domande oppure vuoi un consiglio esperto?
Contattaci o scrivici: siamo a tua completa disposizione!

Andreoli Corian & Solid Surfaces

No Comments

Post a Comment